Piramide al tramonto vista attraverso una finestra ALAN PARSONS Piramide al tramonto vista attraverso una finestra


THE BEST OF THE ALAN PARSONS PROJECT
(1983)

COPERTINA DELL'ALBUM

É la prima raccolta che Parsons e Woolfson hanno dato alle stampe, segno contemporaneamente della definitiva consacrazione e indice della fine di un ciclo; da questo momento in poi, pur restando opere di livello decisamente alto, gli album successivi non riusciranno più a raggiungere le vette compositive della produzione precedente, spostandosi sempre più verso una produzione più commerciale,

L'album è composto da dodici tracce, delle quali una - "You Don't Believe" come novità assoluta, dato che all'uscita della raccolta il brano era ancora inedito (sarebbe apparso da li a pochi mesi nel nuovo album AMMONIA AVENUE), mentre le altre sono pubblicate in una versione rimixata che. Tutto ciò rese l'acquisto dell'album ancora più appetitoso ai fans, che tributarono alla rac<colta una calorosa accoglienza.

Una nota a margine riguardante il mercato italiano: "You Don't Believe" venne scelta da RAIUNO come sigla di un quiz trasmesso il sabato pomeriggio e proprio questa raccolta veniva regalata ai perdenti quale premio di consolazione.

NOTE DI COPERTINA

La metà anni '70, musicalmente è un'era che sorge dalle ceneri del progressive rock dei tardi anni '60 e primi '70. La New Wave proveniente dalla West Coast americana e dall'Inghilterra è ancora di là da venire e la nuova generazione di musicisti era ancora alla sua infanzia se non addirittura alla nascita. L'euforia e l'innovazione musicale così prorompente solo pochi anni prima, si era fatta alquanto stagnante, anche se sicuramente c'erano ancora delle eccezioni. Un gruppo di nuovi artisti e di veterani cercano di continuare a produrre musica di qualità. Ovviamente l?alan Parsons Project, la cui musica cinematica e di ampio respiro che "vola come una farfalla e punge come un'ape", è da includere in questo gruppo.
Al contrario di molti artisti che hanno tentato la strada della musica cinematica, l'Alan Parsons Project ha sempre puntato su ricche partiture orchestrali frammiste a musica con un gran senso dell'economia; la chiave è sempre stata nella capacità del Projec di creare un senso di equilibrio tra arrangiamenti di grande respiro e melodie "accessibili". Nonostante musicalmente il project abbia sempre avuto degli standasr elevati, ha sempre rifuggito l'autoindulgenza spesso noiosa di molti musicisti progressive, facvendo della sua musica un'esperienza sia da ascoltare in cuffia che da utilizzare come sottofondo.
Il maggiore esempio di equilibrio all'interno del Project sta probabilmente proprio nell'unione dei due fondatori. Alan Parsons rimse talmente colpito dall'ascolto di "Sgt. Pepper's Lonely Heatrs Club Band" dei Beatles da prodigarsi per ottenere un lavoro ai prestigiosi studi di rtegistrazione di Abbey Road, a Londa (ed effetivamente ottenerlo).
Parsons lavorò con i Beatles all'album "Abbey Road" e, successivamente continuò la collaborazione con Paul McCartney, incidendo i suoi album "Wild Life" e "Red Rose Speedway". Successivamente fu nominato ai Grammy per la registrazione del classico dei Pink FGloyd "Dark Side Of The Moon".
Nel 1974 Alan Parsons incontra colui che doveva diventare il suo manager e che in breve divenne invece la sua controparte artistica: Eric Woolfson: l'Alan Parsons Projec era nato.
Nonostante Woolfso tenga un comportamento di basso profilo, la sua collaborazione come autore e collaboratore a livello concettuale è stata fondamentale per il successo del Project nel corso degli anni.
Quando i due non erano impegnati a fantasticare sulla loro nuova produzione o a sviluppare un nuovo pezzo, Woolfon poteva essere trovato a discutrere di politica nel suo ristorante preferito, mentre Parsons era impegnato a studiare qualche nuovo pezzo di tecnologia. A permetter al Project di nascere è quindi stato proprio questo equilibrio di personalità e di capacità musicali.

INDICE DELLE TRACCE

I WOULDN'T WANT TO BE LIKE YOU (Woolfson/Parsons) 3'09"

EYE IN THE SKY (Woolfson/Parsons) 4'29"

GAMES PEOPLE PLAY (Woolfson/Parsons) 4'14"

TIME (Woolfson/Parsons) 4'57"

PYRAMANIA (Woolfson/Parsons) 2'40"

YOU DON'T BELIEVE (Woolfson/Parsons) 4'23"

LUCIFER (Woolfson/Parsons) 4'05"

PSYCHOBABBLE (Woolfson/Parsons) 4'48"

DAMNED IF I DO (Woolfson/Parsons) 3'30"

DON'T LET IT BSHOW (Woolfson/Parsons) 3'28"

CAN'T TAKE IT WITH YOU (Woolfson/Parsons) 4'40"

OLD AND WISE (Woolfson/Parsons) 4'04"

 

 


 

SOMMARIO